Angelo Peruzzi ed il gran rifiuto a Zoff

Angelo Peruzzi

Anno 2000, Angelo Peruzzi contro Zoff. Il motivo? Buffon e Toldo.

Il portiere campione del mondo 2006, Angelo Peruzzi, che rifiuta una convocazione in nazionale. Vi sembra impossibile? Ed invece è tutto reale.

L’allora portiere dell’Inter, Angelo Peruzzi, disputa un’eccellente stagione con la casacca nerazzurra che gli vale la convocazione tra i 24 azzurri di Dino Zoff che avrebbero disputato l’Europeo 2000 in Olanda ed in Belgio, perso poi in finale con lo storico gol di Trezeguet al 13’ del primo tempo supplementare. Ma perché Angelo Peruzzi avrebbe dovuto declinare un’offerta così allettante?

Peruzzi, cronistoria della stagione 1999/2000

Corre l’estate del 1999 quando la Vecchia Signora cede per la modica cifra di 28 miliardi di lire il 29enne portiere Angelo Peruzzi alla storica rivale dell’Inter. Quell’anno, il portiere, giocherà la bellezza di 33 partite su 34 in campionato (più lo spareggio per il quarto posto) con 31 gol subiti e ben 10 clean sheets. Il portiere si sentiva in ottima forma e pensava di meritarsi una convocazione in nazionale per l’imminente Europeo.

La chiamata di Zoff, com’era ovvio vista la splendida stagione disputata dal portiere di Blera, arriva. Ma Peruzzi ne resta deluso per via delle condizioni proposte dall’allenatore della nazionale: terzo portiere, dietro a Gianluigi Buffon, allora al Parma, e Francesco Toldo, portiere della Fiorentina. La delusione e l’umiliazione è talmente tanta per Peruzzi che decide di rifiutare la convocazione e restare a casa a vedere gli Europei davanti la tv.

Al posto del portiere dell’Inter verranno poi convocati, per sopperire anche all’infortunio del primo portiere Gianluigi Buffon, il portiere della Roma, Francesco Antonioli, ed il portiere del Milan, Christian Abbiati.

Peruzzi Angelo, le dichiarazioni del portiere

A distanza di anni, Peruzzi ha rilasciato delle interviste per chiarire il suo punto di vista sulla vicenda che lo ha visto coinvolto nell’estate del 2000. Nessuna sorpresa, tutto vero come si vociferava: troppo umiliante per un portiere di 30 anni fare il terzo ad un 22enne ed un 29enne.

Queste le sue dichiarazioni in merito: “Nel 2000 mi sentivo più forte di quanto mi fossi mai sentito in precedenza, avevo giocato molto bene con l’Inter. Così, quando Zoff mi informò che non sarei mai sceso in campo, gli dissi che non volevo fare la riserva della riserva. Poi Buffon si infortunò e Toldo giocò davvero bene. Concluso l’Europeo, entrambi (Peruzzi e Zoff ndr) andammo alla Lazio e lui mi accusò che ero stato stupido, perché magari avrei potuto giocare. Nel 2006 accettai la convocazione di Lippi, perché mi disse che sarei stato secondo portiere dietro Buffon”.

Daniel Lipari

Condividi questa storia
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>