Candidato al miglior calciatore africano 2014… Ma è morto

Senzo-MeyiwaSenzo Meyiwa è stato un calciatore sudafricano fino al 26 ottobre 2014 quando è stato ucciso.

Il giocatore è stato, purtroppo, vittima di un letale imprevisto quando in seguito ad un colpo di pistola, partito all’interno dell’abitazione di un suo amico, ha perso la vita. Questo suo triste epilogo non gli ha evitato, però, di essere uno dei possibili candidati al premio di miglior calciatore africano 2014.

Il calciatore era un buon portiere, entrato nel giro della nazionale ne era anche recentemente diventato il capitano. Con i colori della rappresentativa del suo paese aveva partecipato alla coppa d’Africa 2013 dove la squadra era riuscita ad arrivare ai quarti di finale. Aveva sempre giocato in patria, sin dalle giovanili militava nella squadra degli Orlando Pirates dei quali era diventato una bandiera.

Tornando a quel nefasto giorno, Meyiwa era a casa di amici quando, all’improvviso, dei criminali sono entrati nell’abitazione provando una rapina. Sono partiti dei colpi di arma da fuoco ed uno di questi ha colpito proprio l’estremo difensore. Una corsa disperata in ospedale che però è servita a decretare un decesso avvenuto qualche istante prima. I carnefici alcuni sono ancora a piede libero, le autorità sudafricane hanno messo su di loro una taglia, uno però è stato arrestato pochi giorni dopo il crimine.

Il mondo dello sport sudafricano (e non solo) ha, ovviamente, espresso cordoglio per questo accaduto. Un episodio di violenza e sport che non fa bene a chi crede nel calcio nella sua eccezione più pura e ludica.

Per rendere omaggio, però, alla carriera di questo atleta il suo nome è entrato all’interno della lista che, ogni anno, viene fatta per i candidati al premio miglior giocatore africano. Un premio, da non confondere con il pallone d’oro africano, destinato a chi esclusivamente gioca in uno dei campionati del continente nero. Una nomination postuma che sembra il più bel regalo che si possa fare ad un 27enne scomparso troppo presto.

Senzo Meyiwa, nonostante avesse delle buone capacità, aveva deciso di giocare sempre e solo per la sua terra. Il suo capolinea è arrivato prima del previsto e in modo del tutto accidentale. Non cambierà il destino di questo uomo, ma fare il tifo per lui per la conquista di questo riconoscimento sembra quasi una missione.

Condividi questa storia
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>