Eddy Baggio: il Divin Codino della Serie C

Eddy Baggio

Eddy Baggio è stato uno dei calciatori protagonisti dell’ormai passata Serie C (l’attuale Lega Pro) dove con le numerose maglie indossate ha segnato 89 reti. Ripercorriamo la carriera dell’attaccante che dietro si è dovuto portare un cognome scomodo.

Nato a Caldogno il 23 agosto 1974 e cresciuto calcisticamente nel settore giovanile della Fiorentina, non trovando spazio in Prima Squadra, Eddy Baggio esordisce nei professionisti nella stagione 1994-1995 in Serie C1 con il Palazzolo, dove all’esordio segna subito al quotato Bologna.

La stagione successiva con la maglia del Prato le cose vanno meno bene (solo 6 gettoni senza segnare), mentre i due anni al Giorgione sono un buon trampolino di lancio: 25 reti su 61 presenze. Le belle annate con i veneti suscitano l’interesse dell’Ancona che si accaparra le prestazioni del fratello minore del più noto Roberto, che proprio nelle Marche, in Serie C1, colleziona 26 presenze e 7 reti.

 Il fratello di Baggio re della C1

La stagione della definitiva consacrazione per Eddy Baggio è quella relativa al 1999-2000, quando il re della Serie C1 approda all’Ascoli, ironia della sorte “cugini” proprio dell’Ancona. Allo stadio “Del Duca” l’attaccante realizza la miglior stagione della propria carriera, visto che con la maglia bianconera va a segno 22 volte in 32 occasioni: il bottino di reti tuttavia non sarà varrà all’Ascoli la promozione in Serie B.

Il ritorno all’Ancona è solo un fuoco di paglia, visto che il Baggio “minore” segna solo 7 volte nel suo ritorno sotto il monte Conero, ma le successive tre stagioni sono importanti per la sua carriera dato il raggiungimento della Serie B con le maglie di Catania (2001-2002 e parte del 2004), Salernitana (2002-2003) e Vicenza (2003-2004): in totale nel campionato cadetto sono 100 presenze e 34 reti, spalmate tra Sicilia, Campania e Veneto.

Le ultime avventure di Eddy Baggio

Eddy Baggio non ripeterà più la stagione straordinaria vissuta all’Ascoli, non avrà nel suo palmares presenze in Serie A come il fratello Roberto, ma resterà nel cuore di molti tifosi della terza e quarta serie nazionale. Il Baggio provinciale chiuderà la sua brillante carriera professionista con le maglie di Spezia (dove vince la Coppa Italia di categoria), Pisa, Portogruaro e Sangiovannese, collezionando ancora 86 presenze e 25 reti: la stagione con il Pisa è quella che ricorderà di più vista la sua rete decisiva nel play-out di ritorno contro la Massese.

Eddy Baggio chiude la propria carriera nel 2010, dopo aver passato le ultime annate con i dilettanti del Campitello e dell’Amerina. Dopo il suo addio al calcio naviga nei settori giovanili di Pisa e Fiorentina, ma una cosa è certa: Eddy Baggio verrà ricordato da tutti come il Divin Codino della Serie C.

Condividi questa storia
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>