Felice Centofanti: il terzino sinistro amato da tutti

felice-centofanti_opt

Raccontiamo la storia di uno dei giocatori più amati dai tifosi nonostante le varie squadre in cui ha giocato : Felice Centofanti!

Giocatore dal fiato lungo, la tanta corsa e un look anti-calcio. Felice Centofanti, infatti, appariva quasi un hippy  e lontano anni luce dallo stereotipo di calciatore curato, abbronzato e tatuato che siamo abituati a vedere nel calcio di oggi. Abruzzese, nato a Teramo il 23 maggio del 1969. Proprio nella sua città natale muove i primi passi.

Poi un lungo girovagare in lungo e largo nella Penisola, fino a quando a Palermo prima e Ancona poi inizia a farsi notare. Terzino sinistro di sostanza, ma in grado anche di trovare la rete spesso e volentieri (specialmente grazie ai calci piazzati). Con i rosanero in una stagione ne fa 8 in 28 partite, con i marchigiani invece gioca così bene che l’Inter gli mette gli occhi addosso.

Approda nella prima stagione di Massimo Moratti come presidente. È il 1995/96 e Felice Centofanti stupisce tutti scegliendo il numero 9 come maglia. È il primo anno che sulle maglie vengono messi i numeri personali e l’ex giocatore dell’Ancona decide di optare per quello da centravanti vero. Con l’Inter non riuscirà a stupire, entra comunque nelle simpatie dei tifosi, ma nel suo ruolo ha davanti Alessandro Pistone e, soprattutto, Roberto Carlos. Finisce la stagione con 9 presenze ed 1 gol.

Finita l’esperienza a Milano va al Genoa, poi tre anni al Ravenna e altri tre al Padova. Termina la carriera il Bassano Virtus nel 2004 per poi riprenderla sette anni dopo alla Sannicolese. Felice Centofanti  a 42 anni e torna in campo nella Terza Categoria Abruzzese. In tutto questo anche un’esperienza televisiva come inviato di Striscia La Notizia. Felice Centofanti non sarà stato un fenomeno con i piedi, ma campione (di simpatia) lo è stato sicuramente.

Condividi questa storia
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>