Il Parma in Lega Pro!

parma-calcio

È passato più di un anno dal 19 marzo 2015 quando il Parma Football Club dichiarava il fallimento. 12 mesi e qualche giorno che sembrano, però, un’eternità. 

La società italiana, infatti, si è rimboccata le maniche, è ripartita da zero e ha cercato di spingere quel recente passato il più lontano possibile. Il risultato, visto il primo posto in classifica in serie D, la promozione in Lega Pro e l’essere l’unica squadra di calcio italiana (dalla A ai Dilettanti) ancora imbattuta,  sembra riuscito.

Nevio Scala come presidente, Luigi Apolloni come allenatore, Lorenzo Minotti come responsabile dell’area tecnica e Fausto Pizzi di quella giovanile. Quattro moschettieri del Parma che fu (leggi anni ’90) che si sono messi a (ri)serivizio della società emiliana per riportarla, il più velocemente possibile, nel calcio che conta. La stagione della risurrezione è iniziata, senza dubbio, con il piede giusto. La squadra inserita nel girone D del Campionato Nazionale Dilettanti occupa, infatti, il primo posto e ha conquistato il ritorno nel professionismo con largo anticipo.

Oltre a essere in testa, però, c’è dell’altro. I ragazzi, capitanati da Alessandro Lucarelli (giocatore simbolo che ha accettato di rimettersi in gioco anche tra i dilettanti), dopo aver giocato 36 partite ne hanno vinte 26 e pareggiate 10. Oltre a quel fantastico zero nella casella delle sconfitte, è anche la difesa meno battuta d’Italia. Ha preso, infatti, solo 17 gol e, anche in questo caso dalla A alla D, nessuna altra società italiana è riuscita nell’impresa.

Il merito di questa positiva avventura è senza dubbio della una nuova mentalità, fatta di consapevolezza nell’essere crollati irrefrenabilmente e di coscienza che l’unico modo per risorgere fosse quello di ripartire dalla base. Così è stato, il 40 per cento del capitale è stato raccolto dai tifosi attraverso il modello associativo dell’azionariato popolare. La denominazione sociale, non essendo più utilizzabile la vecchia, è diventata Società Sportiva Dilettantistica Parma Calcio 1913.

Oggi il “nuovo” Parma è tornato immediatamente nel professionismo. L’Altovicentino, secondo classificato, è staccato di 14 punti . La società emiliana ha anche l’appoggio dei mass media, Sky Sport  segue infatti tutte le partite in diretta. C’era una volta il Parma, ma fortunatamente c’è ancora.

Condividi questa storia
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>